Selettori generici
Solo corrispondenze esatte
Cerca nel titolo
Cerca nei contenuti
Selettori del tipo di post
Contatto

I tempi di attesa raggiungono livelli record

17 settembre 2020
< Torna alle notizie
Gli ultimi dati pubblicati dal NHS England, che coprono il periodo fino a luglio 2020, mostrano che i tempi di attesa hanno continuato ad aumentare rapidamente, nonostante il numero di nuove segnalazioni rimanga basso e i livelli di attività in aumento.

Dato che i tempi di attesa continuano ad aumentare per gli interventi chirurgici e le procedure diagnostiche elettive, cosa si può fare per affrontare l’arretrato?

Gli ultimi dati pubblicati dal NHS England, che coprono il periodo fino a luglio 2020, mostrano che i tempi di attesa hanno continuato ad aumentare rapidamente, nonostante il numero di nuove segnalazioni rimanga basso e i livelli di attività in aumento.

Come illustra il grafico, il numero totale di persone in lista d'attesa è diminuito temporaneamente a marzo e aprile, principalmente a causa del calo delle segnalazioni, ma ora sta crescendo lentamente ma costantemente. Ancora più importante, però, è che il tempo di attesa dei pazienti per il trattamento è aumentato notevolmente. A luglio, il numero di persone in lista d’attesa da più di 18 settimane è stato il più alto da quando sono iniziate le registrazioni, pari a 2,15 milioni. Ciò significa che oltre la metà dei pazienti in attesa di trattamento – 53% – aspettano il trattamento da più di 18 settimane. Prima della pandemia, questa percentuale era pari a circa 13-14% del totale in un mese “normale”.

Inoltre, più di 83.000 pazienti avevano aspettato più di un anno per il trattamento entro luglio 2020. Si tratta di un aumento sostanziale rispetto a un anno fa e rappresenta il numero più alto di camerieri per 52 settimane osservato dal 2008.

Sebbene i dati contengano alcuni aspetti positivi, ovvero l’aumento dei livelli di attività in generale e del numero di nuovi referral, la strada da fare è ancora lunga. A luglio, nonostante un aumento significativo, le ammissioni facoltative erano meno della metà rispetto a un anno fa.

Il numero di nuove segnalazioni è cresciuto fortemente da maggio, ma è rimasto ben al di sotto dei livelli normali, e sembra che le segnalazioni rinviate previste per il periodo marzo-giugno non siano ancora arrivate. In un recente articolo nel BMJ Neil Mortensen, presidente del Royal College of Surgeons of England, si è detto deluso nel vedere le liste di attesa aumentare a luglio, due mesi dopo che il servizio sanitario nazionale aveva pubblicato una tabella di marcia per ripristinare le cure di routine.

Egli ha detto; “Abbiamo urgentemente bisogno di aumentare le nostre riserve ospedaliere se vogliamo superare questo inverno. L’influenza, insieme ai continui focolai locali di Covid-19, non deve bloccare nuovamente la chirurgia, altrimenti altre migliaia ne soffriranno”. Ciò illustra la gravità del problema e la mancanza di resilienza in vaste aree del sistema sanitario del Regno Unito.

Gli ultimi dati endoscopici raccontano una storia simile. Sono state eseguite più endoscopie e gastroscopie, con livelli di attività più che raddoppiati a giugno e aumentati di un ulteriore 45% a luglio, ma anche così, l'attività rimane ben al di sotto dei livelli normali.

Il numero totale di persone in attesa di un’endoscopia nel luglio 2020 è stato di circa 216.000, in aumento di 70% rispetto a luglio dello scorso anno, con una crescita che non mostra segni di rallentamento. Sebbene il numero di persone in attesa per più di 18 settimane si sia stabilizzato tra maggio e luglio, il livello è anomalo e tra questi pazienti ce ne saranno molti la cui attesa continuerà ad estendersi oltre le 18 settimane. Nel mese di luglio, circa 126.000 persone – più della metà di quelle in attesa di un’endoscopia – hanno aspettato più di 18 settimane, rispetto alle circa 12.000 di un anno fa.

Questi numeri sono allarmanti, ma non inaspettati, e anche se è probabile che l'attività sia aumentata ulteriormente nei mesi di agosto e settembre, resta da vedere se ciò avrà influito sui tempi di attesa.

Allo stesso tempo, le cifre indicano che potremmo andare verso una stagione autunnale e invernale impegnativa e che recuperare il ritardo sarà incredibilmente difficile. La lenta ripresa della lista d’attesa elettiva fornisce un’indicazione di quanto tempo potrebbe essere necessario per scoprire l’intera portata della domanda differita dal periodo di blocco.

In un modo o nell’altro, la capacità dovrà essere sostanzialmente potenziata se si vuole che il servizio sanitario nazionale abbia qualche possibilità di ridurre i tempi di attesa per trattamenti e procedure elettive. Infrastrutture sanitarie flessibili, come quelle mobili e modulari sale operatorie e sale procedurali, possono fornire una soluzione rapida ed efficace alle liste di attesa in aumento.

Ciò che è chiaro è anche che questa situazione durerà per un periodo prolungato e necessita di qualcosa di più di una soluzione a breve termine. Un edificio modulare, che ospita una sala operatoria, una sala di trattamento o un reparto, può essere costruito in modo vicino allo standard permanente in un periodo di tempo molto breve e può anche essere configurato e rifinito per soddisfare le esigenze di ciascun cliente. Un edificio di questo tipo fornisce ulteriore spazio Covid-light e ulteriore rassicurazione per i pazienti offrendo un ingresso e un’area di accoglienza completamente separati, nonché un viaggio separato del paziente verso quello dell’ospedale principale.

Condividi questo:

< Torna alle notizie

Potrebbe piacerti anche...

Il Nuffield Health Tees Hospital e Vanguard iniziano la costruzione di due nuove sale operatorie per aiutare il servizio sanitario nazionale e i pazienti privati

Sono iniziati i lavori per creare due nuove sale operatorie presso il Nuffield Health Tees Hospital, parte della più ampia organizzazione di beneficenza Nuffield Health. Vanguard Healthcare Solutions è leader nella costruzione dell'ampliamento a due piani appositamente costruito per ospitare due sale operatorie moderne e spaziose, in sostituzione delle attuali due sale operatorie esistenti dell'ospedale, vecchie di 43 anni
Per saperne di più

Vanguard può contribuire a contrastare il mancato accesso alle sale operatorie, individuato da RCS

Il censimento della forza lavoro chirurgica di RCS 2023 mostra che i problemi di accesso alle sale operatorie stanno contribuendo a lunghi tempi di attesa per le cure ospedaliere in tutto il Regno Unito
Per saperne di più

Vanguard porterà una sala operatoria a flusso laminare al The Operating Theatres North Show 2024

The Operating Theatres North Show 2024 - 8 febbraio 2024, Etihad Stadium, Manchester
Per saperne di più

Soluzioni sanitarie Vanguard
Unità 1144 Regent Court, The Square, Gloucester Business Park, Gloucester, GL3 4AD

crossmenu

Sembra che tu sia negli Stati Uniti

Abbiamo un sito diverso (www.q-bital.com) che si adatta meglio alla tua posizione

Click here to change sites

Rimani su questo sito